Corso di formazione continua

Didattica della Letteratura italiana: metodi e strumenti

(date concordabili con i responsabili del corso)

Presentazione

 Il Research Centre for European Philological Tradition, affiliato alla Franklin University Switzerland, con sede a Lugano, è gestito dall’omonima Fondazione Internazionale di diritto privato. La Fondazione Internazionale RECEPTIO ha lo scopo di collaborare con le realtà accademiche svizzere ed estere, specie nella Svizzera Italiana e con le Università internazionali afferenti al circuito H2CU,[1] all’ideazione di percorsi di formazione e di ricerca in ambito storico, artistico e filologico a livello Bachelor e Master, corsi di Dottorato e Post-Dottorato, Specializzazione, seminari, workshop, convegni, Summer & Winter School. La Fondazione persegue esclusivamente scopi di utilità pubblica e si astiene da ogni fine di lucro o di interesse privato. 

In linea con l’Art. 2 della Fondazione Internazionale RECEPTIO, il Research Centre for European Philological Tradition ha ideato un percorso di Specializzazione in Didattica della Letteratura italiana.

OBIETTIVI FORMATIVI 

L’educazione letteraria sta sperimentando una profonda crisi dovuta all’allontanamento dei giovani dalla fruizione ‘tradizionale’ della letteratura (scritta a stampa) parallelamente allo sviluppo di nuove tecnologie e al permanere di una metodologia di insegnamento non sempre in grado di connettersi con lo sviluppo degli orizzonti motivazionali degli studenti immersi, sempre più, in un mondo multimediale. Appare quindi necessario introdurre delle novità nella didattica della letteratura proposta a scuola, che considerino in primis i bisogni, gli interessi e le competenze degli studenti
 

PARTECIPANTI

Il Corso è rivolto ad un massimo di 10 partecipanti, tra laureati magistrali e uditori.

Possono presentare domanda di partecipazione alla selezione i cittadini svizzeri e stranieri che alla data di scadenza del bando di ammissione siano in possesso di un titolo di Master (Laurea o laurea specialistica/magistrale a ciclo unico specialistica/magistrale o, come uditori, anche i non laureati).

 

Verranno trattati metodi e strumenti di insegnamento della letteratura italiana, soffermandosi in particolare sui seguenti aspetti: fondamenti epistemologici della disciplina ; metodologie e tecnologie didattiche per favorire l’apprendimento, anche in situazione di bisogni educativi speciali ; la centralità del testo per l’apprendimento letterario (dal testo alle strutture linguistiche, dal testo al contesto storico-culturale, la questione del canone, alcuni casi esemplari); la valutazione delle conoscenze e la valutazione per competenze.

 

Prerequisiti

Il corso presuppone la conoscenza della storia della letteratura italiana (autori, opere, generi e correnti) e il possesso degli elementi fondamentali di interpretazione e di decodifica della testualità letteraria.

 

Risultati di apprendimento

Il corso intende offrire agli studenti una conoscenza delle principali metodologie per la didattica della letteratura italiana, sia in chiave storica, sia in prospettiva pratica, per favorire un approccio critico ai metodi e alle possibilità offerte dagli strumenti della didattica odierna. Si propone inoltre di avvicinare i corsisti all’acquisizione delle principali metodologie didattiche, con l’obiettivo di sviluppare un’autonomia progettuale e organizzativa nel campo dell’insegnamento della letteratura italiana, offrendo alcuni strumenti utili a valutare le situazioni di applicazione dei diversi approcci e a stabilire l’opportunità e la scelta dei vari percorsi.

Il corso si suddivide in due moduli di 10 ore ciascuno: 
 

Modulo I

Insegnare la letteratura

L'insegnamento della letteratura italiana non si fonda soltanto sulla perfetta conoscenza dei suoi classici. Il valore aggiunto si chiama piacere di insegnare e di trasmettere la passione per il passato. Il modulo si propone di esplorare le possibilità di rinnovamento del ruolo del docente di lingua e letteratura italiana e, più in generale, della funzione della letteratura all’interno dei sistemi educativi, fornendo strumenti, idee e materiali per una didattica con e senza le nuove tecnologie.

Verranno simulate varie metodologie di lezione, affinché quanto trattato teoricamente possa servire nella futura attività di insegnamento. Introduzione ai problemi della didattica della letteratura italiana: strumenti, materiali e spunti di riflessione per lo sviluppo della capacità critica nelle generazioni dell'era digitale. 

Modulo II

Leggere, comprendere, interpretare.I classici e la tradizione letteraria di fronte alla contemporaneità. 

- Presentazione del testo letterario: lettura e commento.

- Potenziamento delle capacità critico-interpretative del testo letterario in base alla didattica per competenze;

- Acquisizione di una maggiore consapevolezza nella programmazione di percorsi letterari, attraverso l’adozione di un metodo critico-interpretativo;

- Perfezionamento del lessico disciplinare.

Attestato

Alla fine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza nell'ambito del circuito internazionale RECEPTIO

Costi

1000 Euro. Con possibilità di fruire dei moduli singolarmente (550 a modulo). Prima rata: 500 Euro, all'iscrizione; Seconda rata: 500 Euro, 10 gg. prima dell'inziio del corso. 

Pre-iscrizione obbligatoria entro il 30 settembre 2020: 500 Euro (link al pagamento online): modulo di pre-iscrizione, da compilare e accludere alla domanda.

Date concordabili con i docenti (a partire da novembre 2020)

Per informazioni e dettagli: info@receptio.eu

 

Testi/Bibliografia
Sezione introduttiva: 
G. Ferroni, Prima Lezione di Letteratura italiana, Roma-Bari, Laterza, 2009

M. Recalcati, L'ora di lezione, Torino, Einaudi, 2014

G.M. Anselmi, L'approdo della letteratura. Percorsi della narrazione da Dante a Game of Thrones , Roma, Carocci, 2018
Analisi del testo: due testi a scelta tra i tre proposti
L. Chines C. Varotti, Che cosa è un testo letterario, Roma, Carocci, 2015

G.M. Anselmi, L. Chines, Leggere i classici italiani: un'antologia. Bologna Patron, 2019. 
B. Capaci, Non sia retorico, Bologna, Pardes, 2014.

Cartggi e scrittura dell'Io:

B. Capaci, Elena Grazioli, Giacomo Carissimo...Lettere delicate e deleterie a Giacomo Casanova, Bologna, I libri di Emil-Odoya, 2019

Letteratura Teatro e Cinema
T. Korneeva (a cura di ), Le voci arcane. Il potere nel teatro e nell'opera, Roma, Carocci, 2018 

E. Ripari, Una storia cinematografica della letteratura italiana, Roma, Carocci, 2017

© 2019-2020 RECEPTIO.EU